Gli studenti del Liceo delle Scienze Umane "G. Galilei", colpiti dalle strazianti scene di distruzione e di morte, hanno sentito il bisogno di esprimere, con la semplicità di pochi gesti, la loro condanna alla guerra e la loro vicinanza al popolo ucraino  costretto a subire gli orrori della stessa.